Le giornate internazionali istituite per sensibilizzare sui temi ambientali sono diverse; lo scorso 5 giugno è stata ad esempio quella dell’ambiente, mentre domani sarà quella degli oceani, cui il nostro blog è sempre stato particolarmente attento.

E’ infatti da quando abbiamo aperto che, a ridosso dell’8 giugno, Giornata Mondiale degli Oceani, parliamo di iniziative e progetti che hanno come tema la salvaguardia di queste nostre immense riserve d’acqua sempre più minacciate su più fronti, in primis dalla miriade di rifiuti plastici che li sta trasformando in discariche galleggianti. 

Quest’anno scegliamo di parlarvi di una nuova collezione di borse realizzate con un materiale ottenuto dalla plastica recuperata dalle acque di oceani e mari di tutto il mondo: si tratta del filato Seaqual e del marchio +Three, che da poco ha lanciato anche una limited edition di borse in caucciù con targhetta tira-lampo personalizzata in alluminio riciclabile e che ora, appunto, ne dedica una agli oceani e alla loro salvaguardia.

Le borse in Seaqual fanno parte della collezione ‘Wave’ e sono appunto realizzate con il Seaqual Yarn, un tipo di poliestere riciclato post consumo che contiene l’Upcycled Marine Plastic di Seaqual Initiative, l’organizzazione che promuove la salvaguardia delle acque mondiali a partire proprio dalla loro pulizia. Oltre al poliestere riciclato, le borse sono composte da altri materiali green, come il cotone riciclato al 70% per la fodera, ancora poliestere riciclato per le zip e l’eco pelle biogreen per le rifiniture.

Il tutto espresso da un carosello di modelli iconici che, dallo zaino al classico borsone da viaggio arrivano alle hobo, alle crossbody e alle shopper, mentre una selezione della collezione è caratterizzata da un pattern floreale ideato dall’illustratore francese Marc Majewski, che ha voluto così esprimere la propria idea di natura e di rispetto per l’ambiente, tema che gli sta a cuore, cui si aggiunge un pendente in alluminio riciclato e riciclabile con i caratteri distintivi del brand.

Il modello a zaino

Anche la produzione, rigorosamente made in Italy e a tiratura limitata, risponde a criteri di sostenibilità a tutto tondo, tanto che una parte è stata affidata alla cooperativa Cartiera di Sasso Marconi che impiega persone in condizione svantaggiate per garantire loro dignità e libertà sociale.

In occasione del debutto della linea ‘Wave’, la cui campagna pubblicitaria avrà un focus proprio sulla salvaguardia del mare, +Three ha partecipato e sponsorizzato l’iniziativa ‘Estate Clean’ del 5 giugno scorso per la pulizia delle spiagge promossa dal Comune di Grosseto, un progetto esteso che andrà avanti per tutta l’estate, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche ambientali.

Previous articleNasce l’associazione che vuole ‘vestire la natura’
Next article2030: 20 brand etici in 30 minuti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here